Corso e-learning MM Campus: Sistemi FAP e DPF per trattamento dei gas scarico

Già dalla normativa Euro 4 i vincoli relativi alle emissioni del particolato (PM10 – fuliggine) hanno richiesto l’applicazione di adeguate trappole, necessarie a trattenere ed accumulare queste dannosissime particelle per poi renderle innocue attraverso un processo di combustione ad altissima temperatura (superiore almeno a 550°C).

I Costruttori dei veicoli hanno interpretato queste normative con soluzioni tecniche simili dal punto di vista del risultato, ma sostanzialmente diverse per strategie di gestione, agenti catalizzanti in senso lato della combustione del PM10 ed impatto su frequenza e costi di manutenzione.

All’interno del corso sono descritte in maniera dettagliata le due principali architetture disponibili sul mercato: da un lato i sistemi che convenzionalmente ricadono sotto il nome DPF (Diesel Particulate Filter) che, per incrementare la temperatura nel filtro, utilizzano il gasolio iniettato in fase di post combustione nelle canne cilindri oppure attraverso un iniettore dedicato installato a monte del filtro stesso; dall’altro i sistemi FAP (Filtro Anti Particolato) di provenienza PSA che utilizzano una famiglia di additivi a base di cerina per ridurre di circa 100°C la temperatura di combustione nel particolato al fine di limitare anche il consumo di carburante e, come effetto indotto, tutti gli agenti inquinanti.

18 novembre 2014 - News

Rimani in contatto con noi

Vuoi essere informato sulle ultime novità del mondo Magneti Marelli Campus?

Cliccando su "Iscriviti" dichiaro di aver preso visione dell' informativa sulla privacy

Magneti Marelli Campus è il portale della formazione di Magneti Marelli After Market Parts and Services S.p.A.,
Viale Aldo Borletti, 61/63 20011 Corbetta (MI), Italy. Cap. Soc. Euro 7.000.000 i.v. Registro Imprese
Milano Cod. Fisc. e P. IVA 08396100011 REA di Milano n. 168172